Nel 2003 Raffaele Del Giudice e Peppe Ruggiero, di Legambiente Campania, diedero il nome alle zone più inquinate della Campania chiamandole "Terra dei Fuochi" per i roghi tossici. Spesso alcuni imprenditori del Nord hanno pagato bene la camorra per far smaltire i propri rifiuti in Campania e nessuno è mai intervenuto.

"La corruzione è come mettere il portafoglio al posto del cuore" dice Raffaele Del Giudice e alla scuola Don Salvatore Vitale di Licola, parla del suo film/documentario "Biùtiful Cauntri" dove mostra molte delle tante discariche abusive.

Ma oltre alle discariche abusive Del Giudice mostra anche un altro "oggetto" di inquinamento: la fabbrica di Montefibre che, andando distrutta, ha inquinato tutto il territorio circostante. I pastori hanno portato a pascolare le pecore in quel territorio (inquinato e posto sotto sequestro) facendo cosi mangiare la diossina alle pecore e provocando la nascita di agnelli deformi.

Del Giudice parla anche di una pianta che riesce a purificare l'acqua persino dai metalli e questa pianta cresce proprio in queste terre, in Campania, e deve essere sfruttata.

Roberto F.