Vittoria Vattucci - III M "Vitale" (Licola) - Giugliano

Negli anni 80 l'avvocato legato con la camorra Cipriano Chianese, diede vita alla società della Setri, poi chiamata Resit, con il compito di trattare e smaltire rifiuti pericolosi e tossici. Questa attività portava al guadagno di milioni di euro, divisi anche tra uomini di affari liguri e toscani.

Chianese aveva contatti soprattutto con la camorra campana del clan dei Casalesi e i suoi uomini, come Gaetano Vassallo. Nel 2008 intuì di essere in pericolo di vita, per questo cominciò a collaborare con la giustizia.

Confessò 20 anni di smaltimento illegale, che hanno trasformato la "Campania Felix" in una Campania fatta di terreni inquinati.

Inizialmente alla discarica della Resit, i rifiuti ...



Continua a leggere